ESTIVI - INVERNALI - ALL SEASON ?

Quesito che assilla molti nostri clienti al giorno d'oggi !

Facciamo un pò di chiarezza su questo argomento molto discusso e poco approfondito ...


Sono migliori gli pneumatici ESTIVI - INVERNALI - ALLSEASON ( quattro stagioni ) ?


Innanzitutto precisiamo che la nostra politica è quella di ascoltare le esigenze dei nostri clienti , di conseguenza la nostra risposta è la seguente :

  • Ogni cliente come ogni autovettura dovrebbe essere dotato degli pneumatici più consoni alle esigenze e al suo tipo di utilizzo.

  • Molti sono i fattori che possono determinare la scelta del tipo di pneumatico giusto, Tipo di veicolo, tipo di strade da percorrere, quanti km si percorrono all'anno, esigenze del cliente.

Quindi non esiste una soluzione unica per tutti, ma spetta a noi specialisti saper consigliare quale tipo e modello di pneumatico installare nella Vs vettura in base ai fattori sopra indicati .


PNEUMATICI ALL SAESON (quattro stagioni)


Caratteristiche

Gli pneumatici Allseason o Quattro Stagioni , hanno delle caratteristiche tecniche che permettono di avere un buon compromesso a tutte le temperature di utilizzo, il loro impiego risulta efficace da -7°C a salire senza limitazioni, hanno un battistrada​


semi lamellare che permettono lo scarico eventuale di neve durante l'inverno, e allo stesso tempo offrono un buon grip durante l'estate senza compromettere l'indurimento della mescola ad alte temperanture (es. temp. estive). Gli pneumatici Allseason sono omologati M+S o M&S , quindi idonei alla circolazione, durante le ordinanze invernali dal 15 Novembre al 15 Aprile e non devono essere smontati durante la stagione estiva a patto che l'indice di velocità dello stesso pneumatico sia uguale o superiore a quello ripostato nella carta di circolazione del veicolo che li indossa.


Consigliato a chi?

  • ha chi percorre massimo 10/15000 km all'anno, quindi non si riuscirebbe a consumare un treno estivo più un treno invernale nell'arco di 4/5 anni.

  • ha chi percorre strade cittadine e non impegnative d'inverno.

  • per chi non vuole , (es per motivi di spazio) avere doppi treni.

Sconsigliato a chi?

  • ha una percorrenza superiore i 15000 km all'anno

  • a chi percorre d'inverno strade spesso innevate abbondantemente.

  • a chi vuole una tenuta massima anche in condizioni critiche d'inverno

Vantaggi

  • Costi di manutenzione ordinaria inferiori , basti pensare che due cambi stagionali annui per chi ha il doppio treno si aggira minimo sui 50/60€ senza eventuale deposito.

  • Esclude l'obbligo di catene a bordo d'inverno

Svantaggi

  • Buon compromesso tenuta in tutte le stagioni, ma non massimale soprattutto nella stagione invernale in condizioni estreme.

Conclusioni

Non è di certo il pneumatico adatto a tutti, soprattutto per i più esigenti, ma offre un buon compromesso tra tenuta, risparmio nel tempo.


PNEUMATICI ESTIVI


Caratteristiche

Gli pneumatici estivi rispondono in modo ottimale ad una temperatura esterna superiore ai +10°C , un pneumatico estivo nuovo di qualsiasi marca usato ad una temperatura inferiore può avere una riduzione di tenuta fino al 50% .​​ Normalmente questo tipo di segmento presenta un battistrada meno scanalato e senza lamelle per offrire una risposta più immediata nello sterzo e una tenuta più costante in curva.

Gli pneumatici estivi possono essere utilizzati solo nel periodo estivo, in Italia, con deroga invernale nel caso la vettura sia dotata di catene a bordo, ovviamente le catene devono essere idonee alla misura di pneumatico installato.


Consigliato a chi?

  • ha chi percorre più di 15000 km all'anno.

  • per chi ricerca la massima tenuta sul bagnato, in curva e ha temperature elevate.

  • ovviamente a chi intende avere anche il treno invernale.

Sconsigliato a chi?

  • per chi non supera 10000 km all'anno e percorre normalmente strade cittadine

Vantaggi

  • Confort di guida

  • Bassa rumorosità

  • Tenuta in curva

  • Frenata eccellente

Svantaggi

  • Poca tenuta alle basse temperature

Conclusioni

Pneumatico adatto a chi ha già o usa gli pneumatici invernali/termici.

Sicuramente ottima soluzione per il periodo estivo, deve essere comunque accompagnato da catene durante l'inverno, per normativa, e comunque non sarebbe, in questo caso, una soluzione ottimale per la Vs sicurezza in quanto non eccelle in tenuta e spazio di frenata a basse temperature.


PNEUMATICI INVERNALI (termici)


Caratteristiche

Gli pneumatici inveranli hanno delle caretteristiche e limitazioni molto diverse dai due precedeti segmenti. Innanzitutto un utilizzo in temperature che vanno al di sotto dei +10°C, questo comporta che all'utilizzo in temperatura superiore la mescola di questo pneumatico si indurisce con conseguente perdida di tenuta irreversibile. ​​

Presenta un sistema lamellare normalmente molto accentuato per poter drenare più velocemente acqua e neve senza compromettere la qualità della tenuta in condizioni critiche.

Sono tutti omologati M+S o M&S e riportano anche l'icona della montagna con il fiocco di neve al centro detta SnowFlag. A differenza dei due tipi di pneumatici precedenti, questo è l'unico pneumatico che può essere installato con un codice di velocità inferiore, fino ad un massimo di codice Q (160 km/h) , rispetto a quanto scritto sulla carta di circolazione del veicolo, ma questa ultima nota è valida solo nel periodo invernale tra il 15 novembre e il 15 aprile.


Consigliato a chi?

  • ha chi percorre più di 15000 km all'anno.

  • per chi ricerca la massima tenuta sul bagnato, su neve, e su tutte le tipologie di strade invernali

  • ovviamente a chi intende o ha anche il treno estivo.

Sconsigliato a chi?

  • per chi non supera 10000 km all'anno e percorre normalmente strade cittadine

Vantaggi

  • Tenuta su neve (inverno)

  • Tenuta isu bagnato (inverno)

  • Tenuta in curva (inverno)

  • Frenata migliore (inverno)

  • Esclude l'obbligo di catene a bordo d'inverno

Svantaggi

  • Un pò più rumorosi degli altri pneumatici

  • Consigliato non usarli d'estate

Conclusioni

Pneumatico consigliato per chi è spesso in macchina, per lavoro o per diletto.

E' constatato che chi percorre molte km, esempio rappresentanti, è più soggetto ad incappare in incidenti e spesso questi incidenti sono dovuti a gomme non adatte o sotto limite massimo di battistrada. Quindi chi percorre un kilometraggio superiore ai 15000 km annui dovrebbe equipaggiare la propria vettura con pneumatici specifici alla stagione in corso.

Consigliato ovviamente a chi d'inverno va spesso a sciare o in cerca della neve, quindi deve essere dotato di pneumatici che permettano di viaggiare in massima sicurezza.

TABELLE COMPARATIVE A CONFRONTO

​Gli spazi di frenata in estate

In estate le temperature sono stabilmente sopra i 10 gradi centigradi con punte di 35, il fattore determinante da cui dipendono gli spazi di frenata della vostra auto è la mescola di cui sono fatte le vostre gomme.

Su asfalto asciutto l’unica cosa che conta è la mescola, deve essere abbastanza morbida da incollarsi all’asfalto, ma non deve essere troppo ricca di silice (come le mescole dei pneumatici invernali), altrimenti con il caldo si scioglierà letteralmente al sole, rilasciando gli oli di cui è composta e diventando l’esatto opposto di quello che serve, scivolosa.

Forse qualcuno sarà sorpreso di scoprire che in caso di pioggia, in primavera o in estate, tutti i diversi tipi di pneumatici si comportano più o meno nello stesso modo, e ad eccellere sono proprio i pneumatici estivi.

Quando piove anche in estate, la temperatura dell’asfalto si abbassa, e la mescola dei pneumatici invernali incide meno sulle loro performance, quello che conta è la capacità del battistrada di espellere l’acqua stagnante, ed i pneumatici estivi sono generalmente eccezionali ad assolvere questo compito.

Al calare della temperatura le cose cambiano progressivamente, ed avvicinandosi alla soglia fatidica dei 7 gradi centigradi, su asfalto bagnato, i pneumatici invernali iniziano a prendere il sopravvento.

Gli spazi di frenata in inverno

Ci sono tanti validi argomenti a supporto della necessità di cambiare i pneumatici in autunno per affrontare l’inverno con una auto in grado di garantirci ampi margini di sicurezza,

Ma quello che a me sembra più evidente è ancora relativo alle prestazioni dell’auto in termini di spazi di frenata.

Intendiamoci, se l’asfalto è asciutto e la temperatura ambientale non è troppo bassa, le cose non cambiano troppo da un tipo di pneumatico all’altro.

Ma se inzia a piovere le cose iniziano a cambiare, anche se non così drasticamente, ma sei metri di differenza sono sempre sei metri di differenza, e personalmente sarebbe già sufficiente questa differenza a motivarmi.

Quando poi l’asfalto diventa innevato le cose peggiorano sensibilmente, ed il vantaggio dei pneumatici invernali è evidente e decisivo.

E se la mattina mentre andate a lavoro in pieno inverno c’è un pò di ghiaccio, tra i pneumatici invernali ed i pneumatici estivi c’è la stessa differenza che c’è tra andare a sbattere e rimanere incolumi.




#pneumaticiallseason #pneumaticiquattrostagioni #pneumaticiestivi #pneumaticiinvernali #pneumaticitermici #budrio #bologna #gommistiperpassione

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Visitatore

Rivenditore
CENTO GOMME budrio bologna pneumatici Gommista  Gommisti
  • Instagram - Black Circle
  • facebook-square

© Copyright 2017 Cento Gomme P.I. 03456870249